Il Decreto semplificazioni fiscali è stato approvato nel Consiglio dei Ministri 15.06.2022, n. 83. Si segnalano le principali modifiche:

  • Proroga al 31.12.2022 per la dichiarazione imu, con nuovo modello unificato in arrivo;
  • Esclusione dall’esterometro delle operazioni di importo ridotto, con soglia fissata a € 5.000;
  • Proroga al 30.06.2023 della trasmissione delle informazioni sugli aiuti covid al registro nazionale aiuti da parte dell’amministrazione finanziaria; di conseguenza, sarà prorogata anche l’autodichiarazione sugli aiuti covid, presumibilmente al 31.10.2022;
  • Il rinvio del termine in scadenza al 30.06.2022 dovrà essere ufficializzato da un provvedimento dell’agenzia delle entrate che sarà emanato all’indomani della pubblicazione del nuovo decreto semplificazioni in gazzetta ufficiale;
  • Soppressione dell’addizionale ires del 4% sui petrolieri (robin tax);
  • Abrogazione dal 2022 del regime delle perdite sistematiche, che portava all’applicazione dell’addizionale ires per le società di comodo;
  • Proroga ai comuni per adeguare le addizionali comunali ai nuovi scaglioni irpef;
  • Esonero per i lavoratori dipendenti pubblici dall’obbligo di certificazione dei redditi per ottenere il bonus da 200 euro;
  • Rimborso diretto agli eredi dei crediti del defunto;
  • Aumento di 120 euro per l’assegno unico per chi ha figli con disabilità, solo per il 2022;
  • Riduzione a 5.000 euro del limite sopra il quale scatta l’obbligo di segnalazione all’amministrazione finanziaria dei movimenti in denaro, anche virtuali, da e per l’estero;
  • Possibilità, dal 2023, di evitare i controlli formali sui dati delle spese mediche nel caso in cui si presentino le dichiarazioni precompilate dei redditi tramite un caf o un professionista abilitato;
  • Esenzione iva sulle prestazioni sanitarie rese dalle cliniche non convenzionate nell’ambito delle prestazioni di ricovero e cura. Le prestazioni di ricovero e cura non rientranti nell’esenzione saranno assoggettate all’aliquota ridotta del 10%, comprese le prestazioni di alloggio rese agli accompagnatori dei pazienti ricoverati.