Bonus affitto, il credito d’imposta riconosciuto alle imprese turistiche e alle piscine spetta per i canoni di locazione pagati fino al 29 agosto 2022.

Bonus affitto, il credito d’imposta per le imprese turistiche e per le piscine spetta in relazione ai canoni pagati fino al 29 agosto 2022, e non fino al 30 giugno. Ad introdurre l’agevolazione è stato il decreto Sostegni ter n. 4/2022, in favore di imprese del settore turistiche e di gestione di piscine, per i mesi da gennaio a marzo 2022.

Bonus affitto per i canoni pagati fino al 29 agosto 2022: più tempo per il credito d’imposta Il bonus affitto sarà quindi riconosciuto in relazione ai canoni d’affitto effettivamente pagati entro il 29 agosto 2022. Per questi, alle imprese del settore turistico e di gestione delle piscine in relazione alle somme corrisposte a gennaio, febbraio e marzo 2022, sarà quindi riconosciuto un credito d’imposta pari al 60 per cento. Ad averne diritto sono i soggetti che abbiano subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi nel mese di riferimento dell’anno 2022 di almeno il 50 per cento rispetto allo stesso mese dell’anno 2019.

L’importo riconosciuto potrà essere utilizzato direttamente in compensazione ovvero ceduto, secondo le regole illustrate dal provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 30 giugno.