Vediamo come funziona il Bonus Box auto nel 2022. Si tratta di un bonus certamente utile ed interessante tra i vari bonus edilizi.

In realtà il suo campo di applicazione è molto vasto perché non riguarda soltanto i box auto, ma anche i posti auto. Infatti nel testo della norma si prevedono indifferentemente sia i box che i posti auto. Specie nelle grandi città i box e posti auto sono un bene importante per l’utilizzo della propria vettura e questo bonus si focalizza tanto sui box che sui posti auto pertinenziali ad un’abitazione. Vediamo come funziona. Innanzitutto per il bonus box auto si può utilizzare la via più pratica della cessione del credito. Il bonus box riconosce una detrazione del 50% per la realizzazione di un box auto di pertinenza. Ma come si diceva il bonus è particolarmente ampio perché vale anche per l’acquisto di un box auto già esistente. Dunque che sia acquisto o che sia costruzione; che sia box o posto auto, questo bonus è sempre utile.

ARRIVA ANCHE LA CESSIONE DEL CREDITO

Questa detrazione ha un tetto di spesa di €96000 e come di consueto può essere utilizzata in 10 rate per 10 anni. Ma certamente la via del cessione del credito è più allettante per molti. Dunque chi acquista da una cooperativa edilizia o da una qualsiasi impresa, box o posti auto di pertinenza di un immobile da adibire ad abitazione ha diritto a questa detrazione del 50%. La novità introdotta nella legge di bilancio appena approvato è pubblicato in Gazzetta Ufficiale consiste nel utilizzabilità della via della cessione del credito.

Particolarmente interessante è il fatto che il bonus copra anche opere di ristrutturazione del box, persino se a seguito di queste opere questo risulti modificato.

Inutile dire che con la novità della cessione del credito risulta ancora più allettante.