L’INTERMEDIARIO, NEL VALUTARE LA CORRISPONDENZA DI UN INVESTIMENTO AGLI INTERESSI E OBIETTIVI DI UN CLIENTE, GLI FORNISCE ASSISTENZA A SECONDA DEL SERVIZIO FINANZIARIO PRESTATO

Con riguardo agli obblighi imposti agli intermediari, la norma di riferimento è l’art. 21 del t.u.f., la quale predispone una serie di direttive comportamentali che gli stessi sono tenuti a rispettare nell’offrire servizi di investimento ai clienti. Innanzitutto, al fine di tutelare sia l’integrità dei mercati finanziari, sia l’interesse del cliente, gli intermediari devono attenersi ai seguenti principi generali: