CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO 2022 PER ADEGUARE GLI SPAZI ALLA VENDITA DI PRODOTTI SFUSI O ALLA SPINA: È POSSIBILE PRESENTARE LA DOMANDA PER OTTENERE IL RIMBORSO FINO A 5.000 EURO SULLE SPESE SOSTENUTE NEL CORSO DEL 2021 ENTRO LA SCADENZA DEL 30 APRILE. LE ISTRUZIONI DA SEGUIRE PER PRESENTARE LA RICHIESTA TRAMITE LA PIATTAFORMA INVITALIA.

In arrivo nel 2022 una nuova tornata di contributi a fondo perduto per adeguare gli spazi alla vendita di prodotti sfusi o alla spina. Per le spese sostenute nel corso del 2021 è possibile presentare la domanda per ottenere il rimborso fino a 5.000 euro entro la scadenza del 30 aprile. Le richieste devono essere inoltrate tramite la piattaforma Invitalia: 20 milioni sono le risorse a disposizione e gli importi saranno erogati secondo l’ordine cronologico di invio e fino ad esaurimento fondi.

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA VENDITA DI PRODOTTI SFUSI O ALLA SPINA, DOMANDA ENTRO LA SCADENZA DEL 30 APRILE

L’articolo 7 del Decreto Legge n. 111/2019 ha introdotto un contributo a fondo perduto per gli esercenti commerciali di vicinato, di media e di grande struttura che si fanno carico di costi necessari per la vendita di prodotti sfusi o alla spina, l’agevolazione è accessibile anche per l’apertura di nuovi negozi destinati esclusivamente alla vendita di prodotti sfusi. Il beneficio è stato previsto per due anni: la prima finestra temporale di accesso al rimborso spese, che ha riguardato il 2020, si è conclusa lo scorso 24 gennaio. Mentre è in arrivo una nuova tornata di aiuti relativi al 2021: le richieste possono essere inviate tramite il canale telematico attivo sul portale padigitale.invitalia.it dal 1° marzo.