Il limite di 25.000 nella bozza del D.L. Pnrr.

Secondo la bozza del Decreto Legge Pnrr, dal 1.07.2022 entrerà in vigore l’obbligo di fattura elettronica se l’ammontare dei ricavi o compensi percepiti nell’anno precedente (ossia nel 2021) risulta superare la soglia di € 25.000.

I soggetti che hanno iniziato l’attività nel 2021, secondo il testo attualmente disponibile, dovranno calcolare l’ammontare dei ricavi o compensi percepiti tenendo in considerazione il ragguaglio ad anno.

Esempio: un forfettario ha iniziato l’attività nel mese di agosto 2021, conseguendo ricavi per € 20.000, si troverà già attratto nell’obbligo di fattura elettronica da luglio 2022 poiché, considerato il ragguaglio ad anno, la soglia di € 25.000 viene comunque superata.

I soggetti che rimangono entro la soglia rimarrebbero esonerati dall’obbligo fino al 1.01.2024, quando la fatturazione elettronica dovrebbe essere introdotto in via diffusa, per tutti i contribuenti, senza alcun tipo di ulteriore esclusione.