Fattura elettronica – Dal 1.07.2022, la bozza del nuovo decreto Pnrr prevede l’estensione dell’obbligo di fattura elettronica ai soggetti in regime forfetario: l’anno sarà quindi contraddistinto da fatture cartacee e fatture elettroniche e non è escluso che il debutto slitti al 2023.

Fino al 2024, sarebbero esclusi dal nuovo obbligo i titolari di partita Iva con ricavi o compensi fino a € 25.000.

La bozza prevede un regime transitorio: per il 3° trimestre 2022 non scatteranno sanzioni se la fattura elettronica sarà emessa entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione. Dopo tale trimestre, si applicherà il termine ordinario di 12 giorni per l’emissione della fattura immediata.

Sanzioni Pos – La bozza di decreto Pnrr ha anticipato al 30.06.2022 (dal 1.01.2023) le sanzioni per mancata accettazione di pagamenti Pos. Per commercianti, esercenti e professionisti che non accetteranno i pagamenti con carta elettronica, potrebbe scattare una sanzione amministrativa pecuniaria di € 30, più il 4% del valore della transazione.