BONUS FORMAZIONE 4.0 AUMENTATO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE RISPETTIVAMENTE AL 70% E AL 50% CON IL DECRETO AIUTI N. 50/2022: IN ARRIVO IL DECRETO ATTUATIVO

Al fine di rendere più efficace il processo di trasformazione tecnologica e digitale delle piccole e medie imprese, con specifico riferimento alla qualificazione delle competenze del personale, le aliquote del credito d’imposta per le spese di formazione del personale dipendente finalizzate alla creazione o al consolidamento delle competenze nelle tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale delle imprese (Bonus Formazione 4.0 di cui all’art. 1, comma 211 della Legge n. 160/2019, Finanziaria 2020) sono incrementate e passano:

  • per le piccole imprese, dal 50% al 70% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di 300 mila euro,
  • per le medie imprese, dal 40% al 50% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di 250 mila euro,

a condizione che:

  • le attività formative siano erogate dai soggetti individuati con decreto del Ministro dello sviluppo economico da adottare entro il 17 giugno 2022;
  • e che i risultati relativi all’acquisizione o al consolidamento delle suddette competenze siano certificati secondo le modalità stabilite con il medesimo decreto.

Con riferimento ai progetti di formazione avviati successivamente al 18.05.2022 che non soddisfino le condizioni di cui sopra, le misure del credito d’imposta sono rispettivamente diminuite al 40% e al 35%.

È quanto prevede l’articolo 22, comma 1, del decreto legge del 17 maggio 2022 n. 50 (c.d. “Decreto Aiuti”) pubblicato in GU n.114 del 17.05.2022.

In sintesi, a seguito delle modifiche introdotte, il credito d’imposta spetta nelle seguenti misure:

Tipologia di impresaAliquota credito d’imposta
piccole imprese*70%* delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di 300 mila euro al verificarsi delle condizioni di cui sopra
medie imprese**50%** delle spese ammissibili
nel limite massimo annuale di 250 mila euro
al verificarsi delle condizioni di cui sopra
grandi imprese30% delle spese ammissibili
nel limite massimo annuale di 250 mila euro

*con riferimento ai progetti di formazione avviati dal 19 maggio
2022 che non soddisfino le condizioni previste dall’art. 22, comma 1, del citato decreto, la misura del credito d’imposta è diminuita al 40%.
**con riferimento ai progetti di formazione avviati dal 19 maggio
2022 che non soddisfino le condizioni previste dall’art. 22, comma 1, del citato decreto, la misura del credito d’imposta è diminuita al 35%.

Ecco una simulazione di una azienda di trasporti e facchinaggio con 46 dipendenti

PROSPETTO DI CALCOLO FORMAZIONE 4.0

TABELLA A.1

DATI VOCECOSTO% CREDITOTOTALE CREDITO
COSTO DIPENDENTI (46 DIPENDENTI)125.589,0070%87.912,30
COSTO FORMAZIONE17.686,8470%12.380,79
COSTO REVISIONE1.500,00100%1.500,00

RESOCONTO DELLA TABELLA A.1

  • COSTO DEL PERSONALE IMPIEGATO NELLA FORMAZIONE PER 70 ORE, 125.589,00 €
  • CREDITO DI IMPOSTA SUL COSTO DEL PERSONALE PARI AL 70% QUINDI 87.912,30 €
  • COSTO DELLA FORMAZIONE 17.686,84
  • CREDITO DI IMPOSTA LEGATO ALLA FORMAZIONE 70% OVVERO 12.380,79 €
  • COSTO DELLA REVISIONE 1.500,00 €
  • CREDITO DI IMPOSTA DELLA REVISIONE PARI AL 100% DELL’IMPORTO SPESO OVVERO 1.500,00 €
TOTALE COSTI SOSTENUTITOTALE CREDITO OTTENUTO
19.186,84 101.739,09