L’art. 2 bis inserito in sede di conversione prevede l’erogazione di una indennità Una Tantum di importo pari a 550 euro, per l’anno 2022, ai lavoratori dipendenti di aziende private con i seguenti requisiti:

Titolari di contratto di lavoro a tempo parziale ciclico verticale nell’anno 2021 che prevedesse periodi non interamente lavorati di almeno un mese in via continuativa, e complessivamente non inferiori a sette settimane e non superiori a venti settimane

Alla data della domanda, non titolari di altro rapporto di lavoro dipendente ovvero percettori della Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI) o di un trattamento pensionistico.

L’ INDENNITÀ :

può essere riconosciuta solo una volta a ciascun lavoratore non concorre alla formazione del reddito è erogata dall’INPS che provvede anche al monitoraggio del limite di spesa.

LE RISORSE STANZIATE PER LA MISURA AMMONTANO A 30 MILIONI A 30 MILIONI DI EURO

Indennità una tantum 550 euro
A CHICOMEREQUISITI CONTRATTO
Lavoratori dipendenti settore privato Con contratto parttime verticale Non pensionati né percettori di NASPI Non titolari di altri contrattiErogato dall’inps Esente IRPEF 1 sola volta per ognilavoratorePart time ciclico verticale attivo nel 2021 Durata da 7 a 20 settimane Periodi non lavorati per almeno un mese