Utilizzare per l’acquisto di abbonamenti per:

  • I servizi di trasporto pubblico
    • Locale,
    • Regionale e
    • Interregionale, ovvero per
    • I servizi di trasporto ferroviario nazionale.

L’indennità spetta a decorrere dalla data di pubblicazione, nella gazzetta ufficiale del decreto che avrebbe dovuto essere emanato entro il 17.07.2022, con cui saranno definite le modalità:

  • Di presentazione delle domande per il rilascio del buono;
  • Di emissione dello stesso, anche ai fini del rispetto del limite di spesa;
  • Di rendicontazione da parte delle aziende di trasporto dei buoni utilizzati.
  • Il valore del buono è pari al 100% della spesa da sostenere per l’acquisto dell’abbonamento ma, comunque, non può essere superiore a euro 60.

Il buono può essere riconosciuto esclusivamente in favore delle persone fisiche diverse da quelle che, nell’anno 2021, hanno dichiarato un reddito personale ai fini irpef superiore ai 35.000 euro e presenta le seguenti caratteristiche:

BONUS TRASPORTO PUBBLICO
reca il nominativo del beneficiario
è utilizzabile per l’acquisto di un solo abbonamento
non è cedibile
non costituisce reddito imponibile del beneficiario
non rileva ai fini del computo del valore dell’ISEE

Resta comunque ferma la detrazione che spetta per le spese relative all’acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale (per un importo non superiore a 250 euro).