L’indennità di maternità è riconosciuta per ulteriori tre mesi a decorrere dalla fine del periodo di maternità alle:

  • lavoratrici iscritte alla gestione separata non iscritte ad altre forme obbligatorie;
  • alle lavoratrici autonome;
  • alle imprenditrici agricole;
  • alle libere professioniste iscritte ad un ente che gestisce forme obbligatorie di previdenza;
  • che abbiano dichiarato nell’anno precedente l’inizio del periodo di maternità un reddito inferiore a 8.145 euro.