Un elenco degli aiuti economici richiedibili da febbraio 2022, un quadro completo suddiviso tra sconti, agevolazioni e bonus. Nonostante, la presenza di queste particolari iniziative il quadro dei bonus è abbastanza magro.

Il Governo intende risolvere tante questioni, senza sforare con uno scostamento di bilancio, ma attingendo alle risorse non ancora esaurite ma scarse il che porta a stanziare risorse povere, inadeguate, ma soprattutto lasciando in balia delle onde famiglie e imprese (a parere di chi scrive).

Esistono delle agevolazioni particolarmente vantaggiose per le famiglie a basso reddito. Un aiuto economico finalizzato a supporto del reddito a favore delle famiglie con ISEE sotto i 20mila euro.

Nelle ultime settimane, milioni di famiglie hanno provveduto a rinnovare il reddito prodotto nell’indicatore ISEE 2020, in corso di validità per accedere a diverse agevolazioni in vigore dal 2022.

BONUS LUCE E GAS 2022: UNO CONTRIBUTO SOTTO FORMA DI SCONTO

Riattivato lo sconto nella fornitura di luce e gas per i redditi prodotti dall’indicatore ISEE che rientra nel valore compreso tra i 5 mila e non oltre 8.265 euro.

Si tratta della possibilità di ricevere un bonus del valore di uno sconto applicato sulla fattura di energia elettrica e gas. Il valore minimo non scende sotto i 125 euro mensili.

Importo che viene incrementato in base ai membri appartenenti al nucleo familiare e sul valore del reddito ISEE, nello specifico:

  • viene riconosciuto uno contributo sconto pari a 125 euro per le famiglie formate da un sino a due membri;
  • viene riconosciuto un contributo sconto pari a 153 euro per le famiglie formate da 3 sino a 4 membri;
  • viene riconosciuto un contributo sconto pari a 184 euro per le famiglie più numerose composte da più di 4 membri.

Per ricevere lo sconto in bolletta è necessario rientrare in determinati limiti reddituali, tra cui:

  • lo sconto viene riconosciuto alle famiglie in presenza di un reddito ISEE non più alto di 8.265 euro annui;
  • lo sconto viene riconosciuto alle famiglie in presenza di un reddito ISEE non più alto di 20.000 euro, se sono presenti almeno 4 figli;
  • lo sconto viene riconosciuto ai fruitori del reddito di cittadinanza e pensione;
  • lo sconto viene riconosciuto ai cittadini in presenza di condizioni di salute delicate per cui necessitano dell’utilizzo di apparecchiature elettromedicali.

Inoltre, cambiano i sistemi legati alla rateizzazione delle bollette. Infatti, è possibile richiedere un rateizzo sino a un numero non più alto di 10 rate, se la bolletta in questione si riferisce al periodo compreso tra il 1° gennaio e sino al 30 aprile 2022.